Cosa facciamo

Lezione alla SISPSin dalla nascita, Lelia è impegnata in progetti di sviluppo e sostegno, collaborando in particolare con l’associazione belga Sebastian Indian Social Project. La SISP opera dal 1996 in Kerala (India del Sud), dove ha creato un centro socio-educativo rivolto ai più deboli.

Dal 2003, grazie all’aiuto dei nostri sostenitori, supportiamo numerosi progetti per la comunità locale:

  • abbiamo donato un pulmino per gli spostamenti dei bambini e per le necessità degli anziani;
  • abbiamo avviato, in collaborazione con le scuole, un ambulatorio medico con annesso dispensario;
  • in meno di 3 anni abbiamo aumentato sensibilmente il numero degli assistiti: 20 bambini in più ottengono il sostegno scolastico pomeridiano; 40 ragazzi disoccupati e a rischio emarginazione hanno frequentato i corsi di formazione professionale; 30 donne in più hanno avuto accesso ai programmi di sostegno per l’alfabetizzazione e l’avvio di piccole imprese;
  • nel febbraio 2008 abbiamo inaugurato la nuova sede della SISP a Vijzinham: un edificio tutto nuovo e in grado di ospitare le tante attività del centro socio – educativo [cfr. progetto W la scuola].

Parallelamente, siamo impegnati in progetti scientifici, rivolti alla lotta alla malnutrizione, e nel progetto Farmaci Senza Frontiere, mirato alla raccolta e ridistribuzione di farmaci e presidi medico-chirurgici.

Opere di sensibilizzazione sul territorio, attraverso la promozione di artigianato indiano, corsi di cultura indiana e giornate dedicate alle scuole, sono quanto facciamo sul territorio italiano per aiutare chi, pur così lontano, ha bisogno del nostro aiuto.

In ultimo, ci dedichiamo anima e corpo a campagne di raccolta fondi dedicate a singoli progetti: attualmente è in corso la raccolta per la costruzione del nuovo Centro di formazione professionale. Nel 2010 si è invece concluso il progetto W la scuola, un impegno importante che ci ha già portato a realizzare un grande sogno, quello della costruzione di un grande edificio per il centro socio-educativo, e prosegue ora con la seconda fase.